Il giornalino di San Pietro con tutte le novità, i laboratori, i giochi e gli highlander del campo estivo più divertente e avventuroso del mondo. Gli sciamani hanno incaricato noi, capi tribù, di trascrivere per i posteri le avventure dei valorosi indiani di San Pietro.

Scarica la versione pdf:
La Freccia Indiana 5

 

 

freccia 1

La Rubrica di Caduto da Cavallo

Io Caduto da Cavallo, valoroso eroe, vi parlerò dei miei laboratori preferiti, i laboratori più avventurosi e coraggiosi di tutta S.Pietro: i LABORATORI SPORTIVI. Come scordarsi di quella volta che inscenando la danza della pioggia salvai la mia tribù da una pericolosa carestia! O di quella volta che intonando un canto al grande spirito Wankan Tanka salvai tutti noi dalla sua ira! O di quella volta ancora in cui… va bè avete capito. È stata un periodo molto intenso ed ecco cosa è successo…

 

Danza

Le ballerine e i ballerini iniziano il laboratorio con una serie di balli di gruppo per riscaldarsi e continuano con le prove della coreografia, che avrebbero dovuto mettere in scena giovedì 16 giugno, sul brano “Sofia” di Alvaro Solel.danza

Purtroppo il tempo a disposizione per montare il pezzo è stato davvero poco e la loro esibizione è stata posticipata alla sagra di sabato 25 giugno.

Quest’anno abbiamo delle vere e proprie ballerine di talento che, nonostante le differenza di età e di interessi, sono  comunque affiatate e hanno tanta voglia di fare.

In bocca al lupo bimbe!!

 

Basketbasket

Il laboratorio di basket comincia in questo modo: vengono divisi i giocatori tra i ragazzi dalla quarta elementare in giù e quelli più grandi. I piccoli sperimentano giochi più adatti alla loro età, mentre i più grandi si esibiscono  in vere e proprie partite.   Al termine, sempre divisi in gruppi, disputano  l’“All Star Game”  durante il quale subentrano anche gli animatori.

In questo laboratorio  la collaborazione diventa per la squadra un elemento fondamentale  e i piccolini sembrano averlo capito bene, tanto che una volta sono riusciti ad avere la meglio sugli animatori.

Non mollate miei giovani amici!! L’unione fa la forza!!!

 

 

Canto

Per quanto riguarda invece i nostri “uccellini canterini” vedo grandi soddisfazioni in un prossimo futuro. cantoInfatti non solo il laboratorio va molto bene, ma cominciano ad emergere alcune preferenze di stili artistici: ci sono bimbi a cui sembra piacere molto il rap e altri che preferiscono melodie più classiche, come ad esempio i brani della Disney.

Sono tutti molto bravi e davvero tanto carichi, infatti il giorno 16 giugno si sono esibiti durante la festa del campo estivo dimostrando tutto il loro talento. In bocca al lupo anche a voi piccolini!!!

 

Calcio

Dopo che i ragazzi sono stati contati, viene fatto un gioco molto particolare, un animatore si posiziona in porta e a ciascun bambino viene dato un pallone, vince chi colpisce più forte l’animatore, sembrerebbe un controsenso, ma in realtà si esercitano sulla mira e la potenza del tiro!!calcio

Si procede poi con una gara di rigori per estrarre il numero di capitani, e una volta fatto, si continua con la formazione delle squadre e il torneo ed, in fine,  l’” All Star Game” tra i bambini migliori, che si sono distinti durante la mattinata e gli animatori. Sono riuscito ad intrufolarmi anche qui e ho visto dei veri e propri talenti! I piccoli si scatenano, si divertono e a volte, tra di loro, fa capolino anche qualche intraprendete femminuccia. 

 

Pallavolo

Per le pallavoliste ecco come si svolge il laboratorio: le bimbe vengono divise in squadre e si esercitano in vere e proprie partite di pallavolo oppure in giochi tipo “Mesi” oppure “Banana”, giochi da sempre molto amati dai ragazzi di San Pietropallavolo

Le bimbe sono delle vere e proprie campionesse, nulla le può fermare, non  il tempo trascorso sotto il sole e neppure  la stanchezza.

Alle premiazioni dei laboratori sportivi sono sempre le più premiate e si possono considerare tra le bimbe modello del campo estivo.

Interviste ai Bambini

Intervista a Kevin:

- Perché vieni a S.Pietro?:  Per giocare.kevin

- Qual è il tuo personaggio preferito della drammatizzazione? : Orso Grigio.

- Perché?:  Perché picchia caduto da cavallo.

- Se tu fossi un indiano come ti vorresti chiamare?: Bisonte Alzato

- Chi sono i tuoi capi tribù?: la Sara e la Serri

- Cosa pensi di loro?: Ci aiutano soprattutto con i bambini e

 aiutano anche noi a fare i laboratori manuali e pratici.

- Hai una vena più artistica o più sportiva? : Sportiva.

- Che laboratorio preferisci fare?: Calcio.

- E ti diverti?: Molto!

- Impari cose nuove?: No.

- Ti piacerebbe fare cose diverse?: Imparare no. Giocare a cose diverse si.

Intervista ad Agnese:

-Perché vieni a S.Pietro?: Perché i miei genitori devono lavorare e i miei nonni non possono tenermi, allora io vengo qui.agnese

- E ti diverti però?: Si.

- Se tu fossi un indiano come ti vorresti chiamare? : Alce Rossa.

-Cosa pensi dei tuoi capi tribù? : (Sara) è brava e simpatica.

- Preferisci i laboratori manuali o sportivi? : Sportivi.

- E ti diverti?: Si.

-Cosa ti piacerebbe fare al campo estivo che non facciamo adesso?: Teatro.

 

 

Intervista a Cristian:

- Perché vieni a S.Pietro?: Perché è una cosa che mi piace, che facevano anche i miei fratelli, ho pensato che fosse una cosa divertente allora sono venuto per provare, e in questi giorni mi sono divertito molto!

- Qual è il tuo personaggio preferito della drammatizzazione? : Occhio Nero.

- Perché ti piace?: Perché è simpatico, e intelligente.

- Se tu fossi un indiano come ti vorresti chiamare? : Pelle Blu.

-Cosa ne pensi dei tuoi capi tribù?: (Sara) E' molto brava a tenere la squadracrisitian

- Preferisci i laboratori manuali o sportivi?: Tutte due le cose.

-Qual è il laboratorio manuale che fino adesso ti è piaciuto di più?: Quello del “Totem”.

- Quale laboratorio sportivo fai?: Quello di basket.

- E ti diverti?: Si.

- Cosa ti piacerebbe fare al campo estivo che non facciamo adesso?: Fare un totem gigante.

 

 

 

 

Intervista a Ricky Ricotti:

- Perché vieni a S.Pietro?: Per divertirmi.

- Qual è il tuo personaggio preferito della drammatizzazione?: Caduto da cavallo.

- Perché ti piace?: Perché mi fa ridere.

- Se tu fossi un indiano come ti vorresti chiamare?: A questo non posso rispondere.Ricky

- Perché?: Perché non lo so.

- Spara un nome: Penna Nera.

- Cosa pensi dei tuoi capi tribù?: (Chiara) E' simpatico.

- Preferisci i laboratori manuali o sportivi?: Tutti e due.

- Qual è il laboratorio che fino adesso ti è piaciuto di più?: Quello del “Totem”.

- E di solito lavori sempre?: Si, adesso il mio capo tribù mi ha proposto di colorare il cobra che sta disegnando.

- Cosa ti piacerebbe fare al campo estivo che non facciamo adesso?  …

- Ti piace tutto?: Si, mi piace tutto!

 

Intervista ad Annapia:

- Perché vieni a S.Pietro?: Per giocare e divertirmi.Annapia

- Qual'é il tuo personaggio preferito della drammatizzazione?: Gallina Grassa.

- Perché ti piace?: Perché fa tanto ridere.

- Preferisci i laboratori manuali o sportivi?: Sportivi.

- Qual'é stato il tuo laboratorio manuale preferito?: Totem.

- Quale laboratorio sportivo fai?: Danza.

- E ti diverti?: Si molto!

- Cosa ti piacerebbe fare che adesso non facciamo a S.Pietro?: Teatro e Canto.

 

Intervista alla Sara:

- Perché vieni a S.Pietro?: Perché  mi diverto.sara

- Qual'é il tuo personaggio preferito della drammatizzazione?: Caduto da Cavallo.

- Perché ti piace? Perché è simpatico.

- Se tu fossi un indiano come ti vorresti chiamare?: Piuma Rossa.

- Preferisci i laboratori manuali o sportivi?: Sportivi.

- E ti diverti?: Si mi diverto!

- Qual'é stato il tuo laboratorio manuale preferito?: Totem.

- Quale laboratorio sportivo fai?: Pallavolo.

 

Intervista a Jeremy

Jeremy- Perché vini a S.Pietro?: E’ stata mia madre a mettermi qui perché di solito in estate non faccio niente.

- Se tu fossi un indiano come ti vorresti chiamare?: Pelle Rossa.

- Preferisci i laboratori manuali o sportivi?: I laboratori sportivi.

- E ti diverti?: Se giochiamo un po’ di più si!

- Quale laboratorio sportivo fai?: Calcio.

- E hai imparato cose nuove?: No.

- Cosa ti piacerebbe fare a S.Pietro che non facciamo adesso?: Andare a visitare tutta l’Italia.

 

 

Intervista a William

- Perché vieni a S.Pietro?: Mi ha fatto venire mia sorella, io non ci volevo venire perché non conoscevo nessuno, ma poi ci sono venuto e adesso mi diverto tantissimo!

- Se tu fossi un indiano come ti vorresti chiamare?: Falco Rossowilliam

- Preferisci i laboratori manuali o sportivi?: Calcio.

- E ti diverti?: Si!

- Hai imparati qualcosa di nuovo?: No.

-Cosa ti piacerebbe fare a S.Pietro

che non facciamo adesso?: Aggiungerei Atletica.

- Cosa non ti piace?: Che ci siano solo cinque

laboratori sportivi, dovrebbero essercene almeno sei o sette.

La Rubrica di Orso Grigio

Salve a tutti miei piccoli indiani, io sono Orso Grigio, spero vi ricordiate di me, ogni mattina vi narro le  avventure di Piccolo Pony e dei suoi amici, insieme al mio bislacco compare Caduto da Cavallo. In questo giornalino vi voglio parlare dei miei laboratori preferiti, quelli che richiedono una notevole capacità artistica, di immaginazione e di collaborazione. Sto parlando dei LABORATORI MANUALI! Anche se non mi vedete io e Caduto da Cavallo vi osserviamo di nascosto, ogni giorno assisto alle creazione di opere davvero stupende, e ve ne voglio parlare un po'. Dunque dov'eravamo rimasti?...

 

Uno dei  laboratori manuali che abbiamo svolto è stato quello del “Totem”. Ad ogni tribù è stato dato:orso1

- una scultura fatta di cassette di legno completamente spoglia

- dei cartoncini colorati

- diverse forme di cartone

- scotch

- carta pesta.orso2

Le creazioni che sono nate dall'immaginazione di questi indiani sono a dir poco meravigliose e davvero molto molto belle. Ma a vincere è stato il totem degli Apache raffigurante un'aquila, un cobra, e un toro. Di quest'ultimo ho apprezzato molto la cura dei dettagli e l'attenzione nel raffigurare gli animali. Cosa altro c'è da dire? L'impegno è stato tanto e con l'aiuto delle animatrici, hanno creato qualcosa di veramente originale e unico.

Un altro laboratorio manuale è stato quello della decorazione delle magliette. Un laboratorio, seppur facile, ma colmo di creatività e d’ immaginazione! Ogni bimbo ha portato da casa una maglietta bianca da potere decorare, chi è riuscito a portarla il giorno prima ha potuto anche tingerla con il colore della propria squadra.

Per chi invece non è riuscito e portarla ha comunque potuto decorarla con appositi pennarelli e tagliuzzandola un pochino secondo la moda indiana. Sono state premiate le magliette più belle ed estroverse e, parola mia, non vedo l’ora di decorare una maglietta anch’io! altro laboratorio manuale svolto è stato quello delle “Accette”. I bimbi hanno ricevuto delle sagome di cartone a forma di strisce e a forma di pietra. Hanno porso3oi dovuto incollare quest’ultima tra le due strisce e in seguito, decorare il tutto a loro piacimento. C’è chi ha ricoperto la pietra con la carta stagnola, chi vi ha applicato una piuma, chi ha usato i pennarelli per disegnare particolari simboli o motivi. Con l’aiuto degli animatori i nostri indiani hanno realizzato delle vere e proprie opere d’arte e l’impegno è stato ben ripagato con un  sacco di punti incassati per la squadra. Adesso vado, magari riesco a convincere Caduto da Cavallo ad aiutare anche me a costruire un accetta!orso4

Interviste ai personaggi della drammatizzazione

Intervista a Piccolo Pony:

pony- Chi sei?: Piccolo Pony.

- Cosa fai nel tempo libero?: Andare in giro con l’arco vicino al fiume, fare il bagno con i miei amici, comunque stare insieme.

- Qual'é il tuo cibo indiano preferito?: Il cinghiale.

- Qual'é il tuo peggior difetto?: Sono molto testarda e a volte mi sento superiore agli altri perché preparo io i piani.

- Dimmi una tua caratteristica: Sono molto agile.

 

Intervista a Nuvola Rossa:nuovoa

- Chi sei?: Sono Nuvola Rossa.

- Cosa fai nel tempo libero?: Vado al Campo.

- Qual'é il tuo cibo indiano preferito?: Le Nutrie.

- Qual'è il tuo peggior difetto?: Sono molto permaloso.

- Dimmi una tua caratteristica: Sono simpatico.

 

Intervista ad Alce Silenziosaalce

- Chi sei?:  Alce Silenziosa.

- Cosa fai nel tempo libero?: Stare in silenzio.

- Qual'é il tuo cibo indiano preferito?: Bisonte.

- Qual'é il tuo peggior difetto?: Non Parlare.

- Dimmi una tua caratteristica: Sono veloce.

 

Intervista ad Occhio Nero

occhio- Chi sei?: Ciao sono Occhio Nero e soffro di amnesia.

- Cosa fai nel tempo libero?: Fare sogni strani con pony arcobaleno e bisonti bianchi che fanno crescere l’erba.. ciao mi chiamo Occhio Nero e soffro di amnesia..

- Qual'é il tuo cibo indiano preferito?:  Bé.. allora.. ci sono i cappelletti indiani che sono una favola.. ciao sono Occhio Nero e soffro di amnesia..

- Qual'é il tuo peggior difetto?: Ciao sono Occhio Nero e soffro di amnesia..

- Dimmi una tua caratteristica: Faccio sogni stravaganti con bisonti e cavalli bianchi che fanno ricrescere l’erba e soffro di amnesia.

Intervista a Caduto da Cavallo

caduto- Chi sei?: Sono Caduto da Cavallo.

- Cosa fai nel tempo libero?: Tiro con l’arco.

- Qual'é il tuo cibo indiano preferito?: Pizza.

- Qual'é il tuo peggior difetto?: La mia mira.

- Dimmi una tua caratteristica: Sono bravissimo a tirare con l’arco.

 

Intervista a Gallina Grassa/Penna Storta

- Chi sei?: Sono Gallina Grassa e Penna Storta.

- Cosa fai nel tempo libero?: Gioco a calcio, leggo

e tiro con l’arco.

- Qual'é il tuo cibo indiano preferito?: Il Pancho.

- Qual'é il tuo peggior difetto?: Sono impulsivo.

- Dimmi una tua caratteristica: Tifo Juve.

Intervista a Orso Grigio

orso- Chi sei?: Orso Grigio.

- Cosa fai nel tempo libero?: Giocare con Caduto da Cavallo.

- Qual'é il tuo cibo indiano preferito?: Caduto da Cavallo.

- Qual'é il tuo peggior difetto?: Ho poca pazienza a causa di Caduto da Cavallo.

- Dimmi una tua caratteristica: Sono saggio e molto bello.

 

Intervista ai Corvi

corvi- Chi siete?: Noi siamo i Corvi.

- Cosa fate nel tempo libero?: Inseguiamo Piccolo Pony.

- Qual'é il vostro cibo indiano preferito?: Cavallette.

- Qual'é il vostro peggior difetto?: Non abbiamo difetti.

- Ditemi una vostra caratteristica: Siamo raffinate, abbiamo gusto e siamo intelligenti.

La Rubrica di Gallina Grassa

Io sono Gallina Grassa e questa è la mia rubrica. Vi parlerò dei giochi più in voga, vi darò utili consigli e vi svelerò i pettegolezzi più succulenti di S.Pietro. Io sono dappertutto, e da nessuna parte 😉

gal1 gal2

Miei cari amici indiani, questa settimana vi voglio parlare di una storia d'amore nata tra i protagonisti della nostra storia: Nuvola Rossa e Piccolo Pony. Questo amore sembra che si sia sviluppato nel periodo di convalescenza del piccolo sioux quando a prendersi cura di lui era il figlio del capo dei cheyenne. Vi eravate preoccupati della prolungata permanenza di Piccolo Pony nel campo Cheyenne eh? Non dovevate! Era tutto sotto controllo! Infatti, dopo che Piccolo Pony è riuscita a rimettersi in sesto dalla ferita causata dalla freccia, è uscita fuori a cena con Nuvola Rossa, il quale per l'occasione ha indossato il suogal3 nuovo rossetto “Mora Lampone” e insieme sono andati a mangiare sushi. La serata è terminata nei migliori dei modi. Sembra che la loro storia d'amore continui a gonfie vele e a noi non resta altro che fare loro le nostre migliori felicitazioni!gal4

Ma nel frattempo beccatevi la foto di Emilio di prima mattina!

 

Volete sapere un’altra curiosità?...

Lo sapete che il “Lacrosse”, uno degli sport più praticati in Canada, ha origini da un gioco vecchissimo tipico dei nativi americani chiamato “Baggataway”? Noi indiani lo usavamo per risolvere divergenze tra le tribù e alcune partite potevano durare giorni interi e i giocatori che vi partecipavano potevano essere centinaia! Con il tempo le regole sono state modificate, ma è rimasto comunque molto divertente!:

L’incontro si svolge tra due squadre di 10 persone su un campo all’aperto. La squadra è composta da:

- 1 portiere

- 3 difensori

- 3 medianigal5

- 3 attaccanti

L’obiettivo è quello di infilare la palla nella porta avversaria, utilizzando una particolare racchetta triangolare con una tela. La squadra che segna più gol in 80 minuti vince. Gli 80 minuti sono suddivisi in 4 quarti di 20 minuti ciascuno.

Gli Highlander della settimana

Ecco gli indiani che la settimana scorsa si sono distinti per la loro forza, e il loro coraggio. Si sono sfidati in pericolose gare e alla fine sono rimasti solo loro:

 

Pietro

nel giorno lunedì 13 è diventato il  “Quinto Highlander 2016”, vincendo il gioco “Pistolero”.

Pietro con la sua prontezza e la sua attenzione si è distinto tra tutti i partecipanti resistendo fino alla fine, e vincendo il titolo di Highlander.pietro

Che dire? Sei stato fantastico Pietro!! Facciamo tutti un “AUG”in tuo onore! 

Kevin

kevinNel giorno martedì 14, i bimbi si sono sfidati in un avvincente partita a “Banana”, iniziata all'aperto ma conclusasi dentro, causa: pioggia. Tuttavia questo non ha fermato i nostri indiani, che hanno continuato a giocare. Alla fine sono rimasti solo in due, i quali si sono cimentati in una partita di “Parliamo di...”. Kevin non ha neanche aspettato che la sua sfidante cominciasse a parlare che ci ha stordito tutti con la sua parlantina, vincendo così il titolo di  “Sesto Highlander 2016”. Ma questo non l’ha fermato ed il giorno dopo,  in seguito ad un avvincente partita a “Palla Batti-Mano” è andato in finale con Pietro! Il quinto highlander del campo estivo 2016. Si sono sfidati a “Coccodrillo”, in un primo momento Kevin sembrava davvero in crisi e quasi tutti eravamo convinti che avrebbe vinto Pietro ma all’ultimo, Kevin lo butta a terra!! Ed è diventato oltre che il sesto anche il “Settimo Highlander 2016”. Complimenti Kevin!

 

Stefanostefano

Giovedì 16 i bambini si sono sfidati in una partita di “Arriva lo sciamano”, ci sono stati caduti, ci sono stati feriti, ma questo non li ha fermati! Gli intrepidi indiani hanno continuato a giocare e alla fine è rimasto solo lui: Stefi!! Con la sua velocità e la sua agilità é riuscito a schivare ogni attacco da parte dei corvi, i quali, nonostante corressero molto velocemente, non riuscivano a stargli dietro! Stefi è diventato l’Ottavo Highlander 2016”. Complimenti

 

Giovanni

giovanniVenerdì 17 i nostri piccoli avventurieri si sono sfidati in una complessa partita di “Nord-Sud-Ovest-Est”. La dinamicità in un gioco come questo, e  l’attenzione da prestare a chi lo conduce non sono da sottovalutare! Un battito di mano mancato, un salto sbagliato e sei eliminato. Tutti i nostri indiani si sono sfidati con grande valore! Ma alla fine è rimasto solo Giovanni, il quale ha vinto il titolo di “Nono Highlander 2016”. Complimenti piccolo Gio!!! Hai reso orgogliosa la tua tribù!!! I Navajos hanno celebrato la vittoria del loro compagno con urla di gioia!

 

Attilio

Lunedì 20 gli indiani del campo estivo di S.Pietro si sono cimentati in una partita del “Gioco delle Sedie”. Tra la confusione generale e la musica alta, sono nati nuovi passi di danza, qualche bimbo inaspettato si è fatto valere con le sue doti di ballerino, alcuni indiani sono stati eliminati e altri, molto nobilmente, hanno ceduto il loro posto a compagni di quadra più piccoli. Inutile dirlo, questi guerrieri mi sorprendono sempre di più giorno dopo giorno. A vincere questa partita è stato però Attilio che su sessantacinque bambini è diventato il “Decimo Highlander 2016”.  Congratulazioni Attilio!!

 

Andrea

Martedì 21 dopo un avvandreaincente “All Star Game” a “Poma” dove gli animatori sono riusciti a perdere contro i  bambini, ( a proposito complimenti ragazzi 😉 gli indiani sono tornati in teatro e si sono sfidati a “Bomba Indiana”. Tutti i guerrieri si sono legati alle caviglie dei  palloncini di diversi colori e ognuno di loro ha cercato di scoppiare il palloncino degli altri pestandolo. Alla fine sono rimasti solo in due: Andrea e il Piccolo Hu. In un’ultima e carichissima partita di “Pestapiedi”è diventato highlander Andrea!! Insieme alla sua squadra ha festeggiato la vittoria intonando un grido di gioia per tutto il teatro. Andrea è diventato l”Undicesimo Highlander 2016”. Questi guerrieri sembrano pieni di energia e pronti a tutto,  non vedo l’ora di vedere cosa ci riserveranno per il Gran Finale!!